home | chi siamo | stampa | pubblicità | contatti
Cellulari, Moda, Tendenze, Lavoro, Spettacoli, Eventi
Home | News | Sezioni | Articoli | Archivio | Mappa del sito | Links
ArteCinemaDesignFinanzaHi-techLavoroModaMotoriMusicaPcSaluteTelefoniaViaggi
Cerca nel sito
aggiungi ai preferiti | iscriviti alla newsletter
Home > Salute > Retrorunning, la corsa alternativa
Salute

Retrorunning, la corsa alternativa

Conosciuta comunemente come “corsa all’indietro” è una disciplina sportiva che conta ormai migliaia di appassionati che la praticano in tutto il mondo.

Retrorunning rassoda glutei

Il retrorunning è nato agli inizi degli anni 80’ negli Stati Uniti. E’ la corsa all’indietro che sta diventando famosa anche in Italia, dove sono state istituite delle gare soprattutto nel nord della penisola. Sembra che questa disciplina apporti una serie di benefici in più rispetto alla normale corsa: è utile per prevenire la tendinite, aiuta a bruciare molte più calorie, migliora il sistema cardiovascolare e può portare benefici anche a chi soffre d’asma.

Inoltre rassoda i glutei e i muscoli pelvici. Mentre nella corsa normale ciò che conta è spesso la velocità, nel retrorunning bisogna seguire dei ritmi molto bassi, in quanto è una disciplina molto più complessa: un ruolo fondamentale gioca, infatti, l’equilibrio. Possono verificarsi delle cadute, soprattutto se si aumenta la velocità, ma anche se si pratica in posti non adatti. I luoghi ideali sono le piste di atletica. La scelta del posto in cui praticare il retrorunning è fondamentale per evitare cadute. Il terreno deve essere pianeggiante, privo di buche od ostacoli di altro genere. Assolutamente da evitare sono le discese. Per verificare la direzione, bisogna tenere la testa leggermente girata da un lato.

Il modo migliore per praticare questo tipo di corsa è quello di allenarsi in coppia: due persone che corrono affiancati ma nelle due direzioni opposte, di modo che chi corre nel modo classico, controlli che non ci siano ostacoli lungo il percorso di chi pratica il retrorunning. E’ necessario iniziare questa disciplina in modo graduale, per dar modo al nostro corpo di adattarsi a questo tipo di movimento. Le scarpe da utilizzare devono essere morbide e in grado di dare il giusto sostegno alla caviglia.

Photo credits : atleticafe.it


Autore :
Irene
nessuna galleria immagini disponibile per questo articolo

Nella stessa sezione
Consigli per un’abbronzatura (...)
Per evitare ustioni della pelle, perdita di colore ed (...)continua

Forfora: cause e i rimedi
La forfora è causa di un forte diradamento dei capelli e (...)continua

home | pubblicità | contatti
Legge 62/2001 | Privacy | Vuoi collaborare con questo sito? Contattaci !
© ClickLick.it