home | chi siamo | stampa | pubblicità | contatti
mutui onlie-guida mutui - su ClickLick - Magazine
Cellulari, Moda, Tendenze, Lavoro, Spettacoli, Eventi
Home | News | Sezioni | Articoli | Archivio | Mappa del sito | Links
ArteCinemaDesignFinanzaHi-techLavoroModaMotoriMusicaPcSaluteTelefoniaViaggi
Cerca nel sito
aggiungi ai preferiti | iscriviti alla newsletter
Home > Finanza > Portabilità dei mutui
Finanza

Portabilità dei mutui

In seguito all’incontro tra Abi e Consiglio nazionale del notariato è stato raggiunto l’accordo riguardante l’effettivo funzionamento della portabilità dei mutui.

rinegoziazione mutui

L’accordo si è principalmente rivolto alle questioni legate alle procedure di economicità delle operazioni economiche anche attraverso la semplificazione delle operazioni amministrative. L’accordo ha inoltre tenuto in considerazione le esigenze dei consumatori attraverso forme di tutela quali lo snellimento delle operazioni legate alla rinegoziazione dei mutui tra clienti e banche e la certezza dei tempi di portabilità.

In merito a quest’ultimo punto la certezza dei tempi in fase di rinegoziazione e di comunicazione del debito viene garantita dalle consultazioni interbancarie per una durata massima di 15 giorni e attraverso la possibilità di porre in essere l’atto con la doppia procedura della scrittura privata autenticata o dell’atto pubblico attraverso autenticazione notarile.

Con l’accordo raggiunto oggi al Ministero tra Abi, notai e consumatori, la rinegoziazione avverrà per mezzo di un “Unico Atto” comprendente “il contratto di mutuo tra la nuova banca e il cliente; il rilascio da parte della banca originaria della quietanza di pagamento; il consenso alla surroga e l’annotazione della surroga stessa a margine dell’ipoteca originariamente iscritta”.

La certezza dei tempi e dell’informazione verrà inoltre garantita da una procedura per fasi attraverso l’avvio della procedura e la valutazione della nuova banca della fattibilità dell’operazione oltrechè la comunicazione alla nuova banca dell’importo residuo, la stipula del nuovo contratto di mutuo e l’annotazione della surroga dell’ipoteca in conservatoria.


Autore :
DA
nessuna galleria immagini disponibile per questo articolo

Nella stessa sezione
Finanziaria 2010, blocco tariffe
Le agevolazioni presenti nel decreto sono molteplici e (...)continua

Fondo Nazionale Innovazione - 60 (...)
Nuova boccata d’ossigeno dal Governo per (...)continua

home | pubblicità | contatti
Legge 62/2001 | Privacy | Vuoi collaborare con questo sito? Contattaci !
© ClickLick.it