home | chi siamo | stampa | pubblicità | contatti
Cellulari, Moda, Tendenze, Lavoro, Spettacoli, Eventi
Home | News | Sezioni | Articoli | Archivio | Mappa del sito | Links
ArteCinemaDesignFinanzaHi-techLavoroModaMotoriMusicaPcSaluteTelefoniaViaggi
Cerca nel sito
aggiungi ai preferiti | iscriviti alla newsletter
Home > Salute > Ortocheratologia
Salute

Ortocheratologia

Correggere la vista di notte con l’ortocheratologia.


Curare la propria vista di notte, senza sforzi e fastidi, è possibile grazie all’ortocheratologia, la correzione dei difetti visivi grazie a lenti a contatto rigide gas-permeabili a geometria “inversa”.

Le lenti ortocheratologiche agiscono sullo strato esterno della cornea, mediante la pressione esercitata dal deposito di lacrime che si forma tra occhio e lente. In questo modo consentono di ottenere un cambiamento controllato della curvatura della cornea che corregge i difetti visivi dell’occhio.

I primi esperimenti con lenti ortocheratologiche risalgono agli anni sessanta, ma solo negli utlimi anni questa tecnica è stata affinata, tanto da essere approvata dalla Food and Drugs Administration Americana.

A seconda del trattamento stabilito dall’oculista, le lenti per ortocheratologia devono essere utilizzate alcune ore al giorno oppure di notte. Le lenti ortocheratologiche, infatti, diversamente dalle lenti convenzionali, possono essere indossate prima di coricarsi e tolte al mattino: il giorno successivo al loro uso l’occhio non avrà bisogno né di occhiali né di lenti per avere una perfetta funzionalità. Quando la lente ortocheratologica è sull’occhio si vede bene come con una lente convenzionale; dopo la sua rimozione, la cornea mantiene la forma modificata per un certo periodo e si continua a vedere bene anche ad occhio nudo.

L’ortocheratologia è una correzione non invasiva, reversibile, non presenta rischi potenziali maggiori rispetto all’uso di altre lenti ed è particolarmente indicata per tutte le persone che conducono una vita attiva, ad esempio per coloro che, praticando regolarmente uno sport, necessitano di libertà di movimento e di un campo visuale ampio, ma preferiscono non utilizzare gli occhiali né le lenti. Infatti, soprattutto per chi pratica sport a livello agonistico, ma anche per chi si allena in palestra, gli occhiali o le lenti possono costituire un problema: le lenti potrebbero spostarsi o, nei casi più sfortunati, cadere. Lo stesso vale per gli occhiali, i quali, inoltre, potrebbero spostandosi procurare anche ferite.

Non vi sono limiti di età per sottoporsi alla correzione tramite ortocheratologia né esistono controindicazioni specifiche che non siano quelle per l’applicazione delle tradizionali lenti a contatto rigide. Occorre precisare che al una visita oculistica è necessaria prima di cominciare il trattamento. Sarà lo specialista, infatti, a decidere caso per caso se sarà possibile optare per questa particolare tecnica, in relazione alla patologia e al soggetto. Inoltre, è bene farsi seguire dal proprio oculista anche durante la terapia per monitorare i progressi della vista ed anche l’insorgere di eventuali problemi.


Autore :
Redazione ClickLick.it
nessuna galleria immagini disponibile per questo articolo

Nella stessa sezione
Consigli per un’abbronzatura (...)
Per evitare ustioni della pelle, perdita di colore ed (...)continua

Forfora: cause e i rimedi
La forfora è causa di un forte diradamento dei capelli e (...)continua

home | pubblicità | contatti
Legge 62/2001 | Privacy | Vuoi collaborare con questo sito? Contattaci !
© ClickLick.it