home | chi siamo | stampa | pubblicità | contatti
Cellulari, Moda, Tendenze, Lavoro, Spettacoli, Eventi
Home | News | Sezioni | Articoli | Archivio | Mappa del sito | Links
ArteCinemaDesignFinanzaHi-techLavoroModaMotoriMusicaPcSaluteTelefoniaViaggi
Cerca nel sito
aggiungi ai preferiti | iscriviti alla newsletter
Home > Cinema > Nuovo film di Monica Bellucci
Cinema

Nuovo film di Monica Bellucci

Presentato a Roma il nuovo film di Monica Bellucci


“Per sesso o per amore?” Grande dilemma in questo film francese diretto da Bertrand Blier con protagonista una splendida Monica Bellucci, la donna che meglio incarna questi due sentimenti. A Roma l’attrice italiana, amatissima dai francesi, viene accolta dalla stampa come una diva in occasione dell’anteprima del film che uscirà nelle sale italiane venerdì 3 febbraio. In Francia è stato un successo, ma nel nostro paese è tutto da vedere, come dice la bellissima Monica.

I temi sembrano banali, ma in realtà svelano i tabù della nostra società, soprattutto italiana, che si vanta di essere aperta alle evoluzioni e specialmente “libera”, ma invece si dimostra schiva e chiusa a ciò che si oppone alle categorie di normalità- moralità. Il film, che ruota intorno al personaggio di Daniela-Monica, prostituta di origine italiana che vive nel lusso della Ville Lumière, tratta temi delicati che toccano nel profondo la nostra quotidianità: il sesso e l’amore.

Infatti, Blier costruisce un triangolo perfetto, forse scontato, ma che rappresenta le sfaccettature della storia, piena di contrapposizioni che si completano a vicenda: Lei al centro divisa tra il tipico francese (Bernard Campan) che è la sicurezza e la stabilità, e il protettore (Gerard Depardieu) che è invece la trasgressione e l’illegalità. Daniela deve scegliere tra la tranquillità, una vita “normale”, forse felice con Campan che vorrebbe “comprare” la sua persona e il suo amore, e Depardieu, che simboleggia la vita sfrenata notturna senza regole fisse e fatta di sola passione e sesso.

Cosa sceglierà la protagonista?

Il sesso e l’amore, i due fuochi, le due parti della vita senza le quali l’uomo non vive. Due poli che teoricamente sono complementari, ma che spesso proseguono verso strade parallele che non si incontreranno mai. La Bellucci, spesso senza veli in questa pellicola, spiega che la stessa nudità rivela la libertà senza falsi pudori, perché il corpo nudo è sinonimo di padronanza e non sottomissione. Daniela è infatti perfettamente consapevole della sua situazione e tiene il “gioco” nelle sue mani, in una condizione per lo più irreale.

Il film è una commedia teatrale che si potrebbe definire “femminista” per il suo contenuto: una donna libera che afferma in ogni momento la sua identità di donna ma soprattutto di persona che decide, concetto che ancora oggi non è completamente e in tutto il mondo accettato. Un esempio è infatti l’impegno della stessa Bellucci, neomamma, più volte dichiarato attraverso il femminile Vanity Fair per i diritti della donna ad essere madre. Essere madre ad ogni costo , però, è un altro discorso.


Autore :
Francesca Carbonaro
nessuna immagine associata all'articolo

Nella stessa sezione
Far East Film Festival 2013
Catalogo ricchissimo anche per la quindicesima edizione (...)continua

Milano Film Festival 2007
Arriva a settembre il Milano Film Festival. Dodicesima (...)continua

home | pubblicità | contatti
Legge 62/2001 | Privacy | Vuoi collaborare con questo sito? Contattaci !
© ClickLick.it