home | chi siamo | stampa | pubblicità | contatti
Cellulari, Moda, Tendenze, Lavoro, Spettacoli, Eventi
Home | News | Sezioni | Articoli | Archivio | Mappa del sito | Links
ArteCinemaDesignFinanzaHi-techLavoroModaMotoriMusicaPcSaluteTelefoniaViaggi
Cerca nel sito
aggiungi ai preferiti | iscriviti alla newsletter
Home > Salute > Fitoterapia
Salute

Fitoterapia

"Fitoterapia, erbe medicinali tra evidenze d’efficacia ed effetti indesiderati"


In questi giorni in libreria troviamo un saggio, Fitoterapia, erbe medicinali tra evidenze d’efficacia ed effetti indesiderati, che tratta l’argomento in maniera disincantata, raccontando le verità, i limiti, cercando di sciogliere i dubbi e le incertezze, mantenendo un’ obbiettività che ci permette di valutare i rischi e i benefici di questo settore della farmacologia che studia le proprietà delle piante officinali e l’utilizzo delle stesse a scopi medicinali.

Perché tanto interesse per questa branca?

Gli autori del volume, Giorgio Dobrillo e Gabriella Coruzzi, svelano il perché: il naturale, le erbe richiamano l’attenzione della gente suscitando l’idea che ciò sia sinonimo di non dannoso e quindi sicuro, mentre è consuetudine pensare che le medicine tradizionali siano tossiche e nocive. Partendo da questo premessa sbagliata molte persone si avvicinano alle erbe senza consultare il medico. Basterebbe semplicemente fare una piccola riflessione: i più potenti veleni esistono in natura così come i virus e i batteri.

Molti dei preparati fitoterapici contengono sostanze e composti chimici che svolgono azioni biologiche sia terapeutiche che tossiche. Non possiamo quindi considerare la fitoterapia come una scelta libera, di autogestione, una cura fai-da-te che proprio perché collegata alle erbe possa considerarsi blandamente innocua. Si basa su un principio diametralmente opposto a quello della medicina tradizionale, parte cioè da una visione completa della persona e non relativa al singolo organo colpito. Gli strumenti impiegati sono però gli stessi, altrettanto efficaci ma altrettanto suscettibili di conseguenze dannose se non monitorati e utilizzati nel giusto modo.

Ecco stilata quindi un piccolissima guida di aiuto per chi si avvicina a questa scienza. Pensiamo innanzitutto alla causa dei nostri disturbi: sentiamo che essi sono dettati da condizioni psicologiche particolari o davvero abbiamo bisogno di cure; focalizziamo quindi il problema.

Nel momento in cui ci avviciniamo alla cura non dobbiamo pensare di improvvisarci medici di noi stessi o ricavare informazioni da siti e pubblicità prettamente commerciali ma rivolgiamoci a esperti competenti chiedendo sempre spiegazioni in merito all’efficacia e alla sicurezza dei composti preparati. Non dobbiamo mai dimenticare di informare il nostro medico, che potrebbe somministrarci medicinali incompatibili con ciò che stiamo già assumendo. Un ultimo consiglio che purtroppo ci costa fatica e che raramente mettiamo in atto: annotiamo la comparsa di sintomi e conseguenze che avvertiamo, così da non dimenticarci poi di riferire al medico ciò che ci sta accadendo.


Autore :
Cecilia Di Lorenzo
nessuna galleria immagini disponibile per questo articolo

Nella stessa sezione
Consigli per un’abbronzatura (...)
Per evitare ustioni della pelle, perdita di colore ed (...)continua

Forfora: cause e i rimedi
La forfora è causa di un forte diradamento dei capelli e (...)continua

home | pubblicità | contatti
Legge 62/2001 | Privacy | Vuoi collaborare con questo sito? Contattaci !
© ClickLick.it