home | chi siamo | stampa | pubblicità | contatti
Aston Martin Rapide - su ClickLick - Magazine
Cellulari, Moda, Tendenze, Lavoro, Spettacoli, Eventi
Home | News | Sezioni | Articoli | Archivio | Mappa del sito | Links
ArteCinemaDesignFinanzaHi-techLavoroModaMotoriMusicaPcSaluteTelefoniaViaggi
Cerca nel sito
aggiungi ai preferiti | iscriviti alla newsletter
Home > Motori > Aston Martin Rapide
Motori

Aston Martin Rapide

Il coupé delle meraviglie

Aston Martin Rapide

Il settore dell’auto ha continuamente bisogno di nuove idee e non c’è dubbio che in molte situazioni, oggigiorno, molte proposte del settore risultino apprezzabili solo grazie a una martellante attività di marketing. Quante volte, altrimenti, si finisce per giudicare un’auto senz’anima, con uno stile anonimo, senza personalità.

Recentemente Mercedes ha avuto un’intuizione brillante: dare quattro porte a una carrozzeria coupé e tutto il comfort e l’eleganza di una berlina di grande classe. E’ nata, così, la Mercedes CLS, un’auto che non ha bisogno di inventarsi avveniristiche sigle per distinguersi dalla massa (Sport Utility Vehicle, Multi purpose Vehicle ad altre incomprensibili acronomini). Ha preferito puntare sull’esotico, su un concetto che gli appassionati hanno saputo riconoscere subito e apprezzare: coupé a quattro porte, appunto. Ed infatti le vendite vanno a gonfie vele!

L’idea ha inevitabilmente solleticato l’intero esercito dei costruttori, tutti febbrilmente impegnati, negli ultimi tempi, a dare un volto alla loro idea di una simile automobile. Esclusa Porsche, che sta protando avanti con colossale impegno il progetto Panamera (proprio in questi giorni è stato annunciato che verrà prodotta nello stabilimento di Lipsia) fino a questo momento solo Aston Martin ha lanciato il guanto di sfida a Mercedes: con la conturbante Rapide.

Siamo abituati a sognare la V8 Vantage, la DB9 o la Vanquish, reginette di una filosofia costruttiva tipicamente inglese che vuole la sportività la classe, l’eleganza e i materiali pregiati (legno e pellame) sullo stesso piano, per produrre auto da prestazioni esaltanti ma nel cui abitacolo la cravatta è l’unico indumento ammesso (pena una stonatura proverbiale). Dire che la Rapide è un Aston Martin «allungata» è troppo poco e decisamente irriverente! E’ l’auto con cui la Regina d’Inghilterra andrebbe a divertirsi sul circuito di Silverstone o sui percorsi misti nelle Highlands (naturalmente comodamente seduta sul sedile posteriore; a guidare ci pensa il suo autista!). E’ l’auto che non potrebbe mai produrre una «certa» concorrente modenese! E’ l’auto con quattro porte e quattro posti che dà finalmente un senso alle esagerate prestazioni di certe automobili goffe, pesanti e progettate male, rese guidabili solo da una montagna di elettronica

Per ora è solo una Concept (ma la futura produzione è garantita), una visione di lusso ed esclusività certamente estremizzati ma che anticipano quello che vedremo sul modello di serie: nel comodo salotto interno, ci sono quattro sedili singoli, due zone a controllo climatico distinto e un sistema di navigazione satellitare accessibile da tutti i passeggeri, con dispositivo Bluetooth per quelli posteriori. Nel baule un vezzoso vano frigorifero che può ospitare un magnum di champagne e quattro flute, sublime riminiscenza del tipico cestino inglese con dentro gli accessori per il te delle cinque da gustare in un verde prato all’ombra di qualche castello.


Autore :
Alvise-Marco Seno
nessuna immagine associata all'articolo
altri articoli
Fiat Panda 1.2 Natural Power
Quanti KM si possono fare con 10 euro di carburante? (...)continua

BMW M6
Ammirare il suo design significa perdersi tra le sue (...)continua

home | pubblicità | contatti
Legge 62/2001 | Privacy | Vuoi collaborare con questo sito? Contattaci !
© ClickLick.it